Dieta Dissociata

La dieta dissociata poggia le sue fondamenta molto semplicemente sul principio di non accostare i carboidrati con le proteine durante il consumo dello stesso pasto. Tale norma , nonostante appaia molto semplice, va considerata e valutata  tenendo presente tutti gli aspetti , negativi e positivi, che le diete dissociate comportano e portano al nostro corpo.

La convinzione di dividere le proteine dai carboidrati, è uno degli ormai troppi trucchi alimentari  che non possiedono nessun fondamento e sicurezza medica e scientifica. In quanto si  perde peso in relazione al danneggiamento della propria vita rispetto all’alimentazione e al cibo.

Il fatto più duro e pesante però, è quello che molti dietologi, pur conoscendo la gravità di una dieta dissocciata, perennemente continuano a prescriverla e consigliarla ai proprio pazienti , come fosse la dieta dimagrante miracolosa. Non avendo, come già detto, delle basi scientifiche, non può essere ritenuta tale.

La dieta dissociata può essere considerata giusta e consona , esclusivamente se viene prescritta come espediente per far ingerire quantità minori di calorie ad una persona.

E’ anche considerata una dieta curativa in quanto punta ad eludere dalla propria dieta alimentare le sostanze ritenute tossiche dal corpo e a definire gli stati di putrefazione e fermentazione intestinale, cominciando uno sviluppo di purificazione.
La dieta dissociata inoltre predilige l’assunzione di alimenti possibilmente naturali e integrali, soprattutto verdura e cereali in rapporto ai cibi di origine animale, piatti unici e composti da un esclusivo alimento principale , associato a contorni di verdura cotta o cruda.

Per facilitare un’adeguata assimilazione di pasti ingeriti e facilitare l’assimilazione dei cibi e’ importantissima l’esatta unione dei cibi, seguendo principi davvero rigorosi:

1- Il primo principio sul quale si basa tutta la dieta , è appunto quello di non associare , come già detto, le proteine con i carboidrati. Vale a dire quindi che, nel corso dello stesso pasto, non si devono consumare pasta, pane o cereali con la carne, il pesce, le uova, il latte, il formaggio.. etc.  Non si devono consumare nemmeno bevande acide contenenti amidi e proteine, non si devono insaporire i cibi proteici con ulteriori grassi animali, ed infine si deve mangiare la frutta lontano dai pasti principali.

Questa dieta, seguendo le sue regole, considera principali 3 categorie di cibi: i carboidrati (pane, pasta, riso, legumi, patate..); le proteine (carne, pesce, uova, formaggi..) ed i cibi neutri (verdure, frutta, oli, spezie).
La regola principale secondo questa dieta, permane sempre la stessa.. Non si devono associare due categorie diverse nello stesso pasto, mai unire i carboidrati con le proteine e viceversa. A differenza dei cibi cosi detti neutri, che possono essere assunti indifferentemente dalle altre categorie principali.

Maggiori info quì.

No Responses - Aggiungi Commento

Rispondi