Gyrotonic

Il Gyrotonic compare verso gli inizi degli anni ’80 su idea di Juliu Horvath, ballerino di origine ungherese che ideò questa nuova disciplina sportiva per sviluppare e potenziare la massa muscolare: Gyrotonic Expansion System.

Questa disciplina si basa sui metodi base dello yoga, della danza , del nuoto, della ginnastica e del tahi-chi.

Ogni movimento è accordato e coincide con una precisa forma di respirazione, ed è svolto seguendo un ritmo preciso.

Agisce nello stesso tempo su articolazioni, muscoli, tendini e legamenti tramite movimenti tridimensionali, svolti in maniera circolare, implica tutto l’apparato muscolo-scheletrico, sotto un controllo costante, con resistenze variabili e senza limiti

Per di più il Gyrotonic delimita  il pericolo di piccole lesioni in quanto attribusice al corpo  elasticità e tempra, fino a conseguire un rinvigorimento organico.

Come il Pilates anche il Gyrotonic può essere svolto e praticato da qualsiasi persona, proprio perchè in entrambe le discipline, valide per mantenere la forma fisica e fare allenamento anche per principianti, ci sono degli esercizi particolari volti a migliorare determinati problemi fisici.

I benefici più importanti che questo genere di allenamento apporta sono: miglioramento del tono muscolare, maggiore elasticità, coordinazione, miglioramento della postura, e tanti altri davvero molto importanti. Inoltre si  accresce l’equilibrio totale e si ha denota un’ottimizzazione accentuata dell’umore.

Rispondi