Pilates

Il Metodo Pilates:

L’efficienza della preparazione fisica attraverso il metodo di pilates è dovuto sostanzialmente alla partecipazione della mente nominata a forgiare il corpo.
E’ un sistema innovativo d’influenza fisica e mentale che converte la sensazione del corpo portandolo a compire gesta più morbide e sciolte attraverso un portamento corporale conciliato con i stessi movimenti.

Il metodo di pilates incrementa la potenza dei muscoli , senza ingrossarli ma solo rafforzandoli, realizzando e plasmando un fisico più tonico e  asciutto, con gambe slanciate e smilze e pancia e addominali piatti. Con gli allenamenti realizzati da pilates si acquista la consapevolezza del proprio corpo, perfezionando la propria posa e incrementando la capacità nelle movenze e dei movimenti ginnici. Il metodo pilates fu fondato all’inizio dell’900 da Joseph Pilates, da quì il nome, il quale si pose come obiettivo quello di accrescere l’elasticità e la scioltezza del corpo affinando le abilità pratiche nella disciplina sportiva.

Solitamente i programmi che vengono seguiti in palestra, ai quali tutti fanno riferimento, servono per lo più a potenziare e gonfiare i muscoli, accorciandoli ed esponendoli a maggiori traumi. Mentre il metodo pilates, come sopracitato, incita l’utilizzo della mente per controllare i muscoli, allungando e rinforzando gli arti e rafforzandone la muscolatura. Potenzia il proprio corpo ma al tempo stesso lo rende elastico e duttile per prevenire ogni tipo di trauma. Ecco perchè questo tipo d’allenamento è consigliato e utilizzato per coloro che riscontrano problemi posturali , problemi alla colonna vertebrale, mal di schiena e similari, e viene impiegato nella riabilitazione di quei soggetti che rilevano complicazioni nel tenere il busto retto e bilanciato.

Il metodo di pilates accresce addominali forti, in quanto è stato progettato e sviluppato su fondamenti che puntano ad accrescere una fascia addominale soda come garanzia per il sostentamento della schiena. Non si irrobustisce comunque soltanto la parte addominale ma si rinvigoriscono altresì i tessuti muscolari più fondi annessi alla colonna vertebrale ed al bacino. L’esito che si otterrà sarà un fisico più energico e vigoroso.

Nel consueto allenamento si puntano ad esercitare continuamente i muscoli più grandi tralasciando quelli più piccoli. L’esito al quale si giungerà in tal modo scorretto, sarà un fisico non bilanciato e stabile, il quale accrescerà la probabilità di patire il mal di schiena e sarà  soggetto a traumi. Il metodo di pilates invece deve essere svolto nel modo corretto proprio per rinvigorire e fortificare tutti i muscoli presenti nel corpo. Nessun tipo di muscolo deve essere tralasciato. Per far sì che la muscolatura del proprio fisico si sviluppi in modo equo, si deve variare gradatamente e dolcemente l’esecuzione delle attività sia sportive che giornaliere.

Il metodo di pilates favorisce il legame tra mente e corpo impegnando la concentrazione  sull’allineamento della colonna vertebrale,  zona pelvica e sull’appropriata respirazione. Con la meditazione si acquisisce la coscienza di ogni minimo gesto e di ogni minimo muscolo impiegato, accrescendo così l’assodazione dei propri movimenti. Nel metodo di pilates il grado del movimento e più rilevante del numero delle repliche in cui lo stesso si compie e ripete.

L’interesse che si pone sulla respirazione diviene importante, in quanto facilita a svolgere ogni movimento con vigore ed energia, limitando lo stress accostato ad una respirazione non regolare.

Disposizione metodo di pilates:

Il metodo di pilates si serve di più di 500 esercizi ginnici, una parte si possono svolgere a corpo libero un’altra parte possono essere svolti con l’aiuto di alcuni attrezzi.
Il metodo, se praticato all’interno di un centro fitness e palestra adibita a tale pratica, si svolge attraverso degli allenamenti di più o meno 50/60 minuti eseguiti da un’insegnante pilates qualificato che stabilisce la lezione più consona ad ogni specifico allievo.

Il Metodo pilates si estende per mezzo di un’ordine di regole standard di esercizi individualizzabili. Le regole del metodo originale includono 4 fasce di acquisizione: fascia base,  fascia intermedia, fascia avanzata e fascia super avanzata.

Tale frazionamento consente l’analisi della preparazione per mezzo di un lavoro a complessità e impegno progressivo.
Ciascuna fase include un determinato allenamento per taluno attrezzo. Ugualmente il corpo libero è frazionato in categorie. Il metodo pilates basa la sua funzionalità sull’esattezza dell’attuazione degli esercizi, a tal proposito è importante la relazione di ogni singolo allievo con l’insegnante ed ecco perchè ad ogni modo è più opportuno che un’insegnante pilates,  segua un’insieme di allievi assai ridotto (da due a cinque , ma non negli stadi di acquisizione del metodo ).

La pratica degli esercizi non richiede un’uniformità forzata tramite l’utilizzo di un attrezzo rispetto ad un altro. Nel momento in cui l’insegnante ha selezionato uno schema individuale, l’allenamento si sviluppa con con l’attrezzo e l’esercizio idoneo, chiaramente facendo attenzione all’esigenza della situazione. La peculiarità e la diversità degli esercizi è certa da non stufare in nessun caso l’allievo che decide di unirsi al Metodo pilates. Le repliche dei movimenti non sono seccanti e durature: parecchi esercizi, una volta acquisiti senza errori, non oltrepassano le tre ripetizioni.

Potrebbe anche interessarti: I principi del pilates

One Response - Aggiungi Commento

Rispondi