Mal di schiena: come si cura? Voltaren può aiutarti

I sintomi del mal di schiena

Il mal di schiena, il cui nome scientifico è dorsopatia, è un disturbo molto diffuso e generalmente non preoccupante, che può essere provocato da una gran moltitudine di cause come sforzi, traumi, stiramenti, posture scorrette ma anche semplicemente per via di una sindrome influenzale o le mestruazioni. Solitamente in questi casi il problema è risolvibile nell’arco di pochi giorni o, nelle situazioni più critiche, settimane. I sintomi della dorsopatia possono essere continui o intermittenti, mentre può trattarsi di un dolore lieve, acuto, sordo e persino trafiggente. Il mal di schiena può essere di origine osteo-articolare, muscolare o riguardare i nervi. Inoltre, i segnali dolorosi possono interessare il collo, la parte alta della schiena o quella lombare, ma anche irradiarsi a braccia e gambe, a seconda della zona colpita.

Differenti tipologie di mal di schiena

La tipologia di mal di schiena più diffuso è quello da sforzo, che si manifesta all’improvviso con un dolore acuto ed una forte contrattura dei muscoli paravertebrali che impediscono il normale svolgimento dei movimenti oppure rendendoli un vero supplizio. Anche il mal di schiena causato da una cattiva postura è un sintomo piuttosto diffuso, soprattutto nei soggetti che devono mantenere a lungo sempre la stessa posizione (un esempio tipico è chi lavora seduto davanti al computer per molte ore). A gravare ulteriormente la situazione ci possono essere, poi, un forte sovrappeso ed una scarsa tonicità dei muscoli addominali o lombari. Quando, però, la dorsopatia tende a recidivare senza cause apparenti, è fondamentale indagare più a fondo con il proprio medico al fine di escludere (o diagnosticare) eventuali ulteriori problematiche. Tra queste le più diffuse sono, per esempio:

    • Osteoporosi, una condizione piuttosto comune nella quale si verifica una perdita di minerali presenti nelle ossa e che può provocare dolori molto intensi.
    • Sciatalgia, causata dall’infiammazione del nervo sciatico. Spesso in questo caso il dolore parte dalla schiena e si irradia ai glutei ed alle gambe.
    • Ernia del disco, si verifica quando si frattura uno dei dischi intervertebrali con il conseguente riversamento del nucleo polposo verso l’esterno. In presenza di tale disturbo il dolore tende a peggiorare da seduti o quando si sta a lungo in piedi.
    • Artrite, sotto il cui nome vengono incluse oltre un centinaio di tipologie di infiammazioni articolari di diversa entità.
    • Artrosi, una malattia cronica degenerativa che causa dolore e limita la capacità di movimento.
    • Scoliosi, una deviazione della colonna vertebrale che può provocare sintomi dolorosi anche intensi.

Alleviare i sintomi della schiena con Voltaren

Voltaren è un antinfiammatorio ed antireumatico a base di dicoflenac sodico, un farmaco non steroideo indicato nel trattamento del dolore correlato a traumi, infiammazioni, malattie reumatiche (come l’artrite o l’artrosi) e dolori mestruali. Il diclofenac è caratterizzato da un potente effetto analgesico ed antinfiammatorio piuttosto rapido (agisce infatti in circa 15 minuti) e duraturo. Diversi studi ne hanno provato l’efficacia, classificandolo come il farmaco più efficace per il trattamento dell’osteoartrite (studio del 2012 di Pavelka).

I diversi prodotti Voltaren

Voltaren è l’antinfiammatorio a base di diclofenac sodico più venduto ed utilizzato, per via della sua efficacia e della sua versatilità. In commercio, infatti, esistono diverse soluzioni:

  • Voltaren compresse, disponibili nelle concentrazioni da 50, 75 o 100 mg di principio attivo (Dicoflenac sodico) e nelle varianti di compresse solubili, gastroresistenti o a rilascio prolungato. Sono adatte al trattamento dei sintomi dolorosi associati a traumi, dolori mestruali, malattie di origine reumatica e non.
  • Voltadvance in compresse o bustine, nell’arco di 10-20 minuti agisce sull’infiammazione alleviando il mal di schiena.
  • Pomata Voltaren Emulgel (1% o 2%). Quella con la concentrazione di dicoflenac inferiore è ideale per il trattamento dei dolori muscolari o cervicali, l’altra è consigliata per contrastare i sintomi dell’osteoartrosi.
  • Cerotto Voltadol, placa gli stati infiammatori donando sollievo fino a 12 ore.
  • Schiuma cutanea Voltagan, da utilizzare in caso di distorsioni e strappi muscolari. Viene assorbita rapidamente contrastando il dolore.

 

Rispondi